ALBERTO CONTESSI

 

Nasco a Brescia nel 1961. Da subito matura la mia insofferenza verso i luoghi chiusi, raccolgo il mio primo successo a 17 anni quando raggiungo il terzo posto in un concorso fotografico organizzato in Oratorio.

A 18 anni, durante la mia prima salita sul monte Guglielmo, il mio amore per gli spazi aperti si trasforma in amore per la montagna.

A 19 anni durante l’estate lavoro in un’officina meccanica, con la prima paghetta mi compro una macchina fotografica reflex Canon AT1.

Finito il militare partecipo a un corso di alpinismo organizzato dal CAI di Gardone V.T.

A 25 anni tocco letteralmente il cielo con un dito raggiungendo la vetta del monte Bianco.

Divento unappassionato consumatore di rullini per diapositive trasformando i miei viaggi in multivisionari racconti.

A 30 anni ho cominciato a collaborare con fotografi professionisti con i quali oltre ai matrimoni mi hanno portato ad esperienze fotografiche extraeuropee, sfociando nel volontariato per favorire la scolarità ai bambini indigenti, successivamente mi associo al gruppo fotografico di Sarezzo collaboro nella realizzazione di mostre e multivisioni, promuovo la cultura fotografica nelle scuole e sul territorio, da qualche anno sono tornato al mio grande amore: la montagna, dedicandole mostre realizzate a più di 2000m di altitudine.

Oggi vivo la fotografia (amatoriale) come racconto di esperienze di volontariato, come reportage dedicato alle associazioni culturali e umanitarie che rendono prezioso questo nostro splendida terra.

 A 59 anni tocco ancora il ancora il cielo con un dito andando in pensione e mi iscrivo al Photoclub Lumezzane.

Scatti vari:


Pagina Facebook
Pagina Facebook
Gruppo Facebook
Gruppo Facebook